Rossoprofondo
 
Home
Chi siamo
Contatti
Spettacoli realizzati
Collaborazioni
Locandine e manifesti
Links
PROSSIMI SPETTACOLI
Rossoprofondo
 
Ninetta mia morire di maggio
Spettacoli
Piazza Fontana
Dalle belle città
Ninetta mia crepare di maggio
All'assalto cantando
 
I brani musicali
Autori, Poeti e Musicologi
 
Ninetta mia morire di maggio
Scheda tecnica Foglio di sala Bibliografia

Presentazione

Se un mattino tu verrai
fino in cima alle montagne
troverai una stella alpina
che è fiorita sul mio sangue.

Per segnarla c'è una croce,
chi l'ha messa non lo so.
Ma è lassù che dormo in pace
e per sempre dormirò

Rossoprofondo con un gruppo di attori racconta la Prima guerra mondiale dando voce a chi
voce non ne ha avuta mai: i ribelli e i disertori, le tante vittime di quello che si può definire un eccidio nascosto.

Attraverso racconti e testimonianze di coloro che questa esperienza l’hanno vissuta in prima persona, attraverso i canti e la musica dell’epoca, attraverso le immagini degli archivi fotografici, gli spettatori vengono condotti in un percorso drammatico ed mozionante, tragico e poetico nello stesso tempo per tentare di giungere al riconoscimento e alla comprensione di quello che è stato un fatto imprescindibile della nostra storia.

L’esercizio della memoria non è cosa semplice: ricordare e riabilitare questi nostri morti, riconoscerne le ragioni e restituirceli nella loro sincerità può sembrare un’attività marginale su questioni lontane che riguardavano pochi individui, tra gli ultimi della scala sociale, ma la memoria storica di ciò che è stato restituirebbe obiettività e moralità alla reale drammaticità di quanto accaduto, essenziali per la costruzione di un futuro onesto e consapevole.